Prestampa

iTicket - servizio di prestampa massiva

Quadro normativo di riferimento

A partire dal 1 febbraio 2004, l'emissione dei biglietti d'ingresso (titoli di accesso) per gli intrattenimenti e le attività di spettacolo è stata automatizzata tramite sistemi fiscali a norma di legge.
Molti organizzatori, con l’entrata in vigore della norma, sono stati “costretti” all’acquisto delle biglietterie automatizzate. Per molti di loro da quel momento in poi è iniziato un vero e proprio inferno. iTicket offre ai suoi clienti una soluzione comoda ed efficace nei servizi di biglietteria.
La nuova disciplina ha infatti introdotto la figura del “titolare del sistema di emissione” quale soggetto responsabile del funzionamento dell'apparecchiatura e della trasmissione dei dati alla SIAE, figura che può essere rivestita in forma imprenditoriale anche da un soggetto diverso dall’organizzatore, la iTicket appunto.
(Il rilascio dei titoli d’ingresso avviene mediante apparecchi misuratori fiscali ovvero mediante biglietterie automatizzate gestite anche da terzi ) (dpr. 544/99, art.1).

Prestampa Massiva

iTicket, offre ai suoi clienti, un servizio di prestampa massiva conto terzi premettendo agli organizzatori di disporre di titoli certificati già pronti all’uso, e di effettuare nella massima libertà la vendita tradizionale dei biglietti, così come si faceva con i biglietti forniti in passato dalla SIAE, senza dover acquistare alcun sistema di biglietteria. iTicket dunque si pone come “titolare” del sistema di emissione al servizio degli organizzatori, per rispondere nel modo più semplice e più conveniente a tutte le problematiche di biglietteria degli operatori dello spettacolo: dalle grandi discoteche ai piccoli club, dai teatri di periferia ai palazzetti delle metropoli, dagli stadi di provincia alle grandi fiere.

In iTicket si vede un’organizzazione professionale, veloce ed affidabile, capace di soddisfare piccole forniture, così come di supportare grandi organizzatori grazie alla sua capacità produttiva superiore ai trentamila titoli d’ingresso per giornata lavorativa.

Andando a utilizzare i servizi di biglietteria forniti da iTicket gli organizzatori saranno sollevati dall’utilizzo dei misuratori fiscali, dalla trasmissione periodica dei riepiloghi giornalieri e mensili e da tutti gli obblighi previsti dalla normativa. I biglietti forniti da iTicket sono pre-stampati e già pronti all’uso. iTicket offre al cliente il confezionamento dei biglietti in pratici blocchetti da 100, 50 o 25 unità cadauno. Comodi da usare non producono particolare ingombro nei punti cassa e, in funzione delle specifiche necessità operative, possono essere utilizzati a piacimento nei vari punti cassa.

iTicket offre la possibilità di personalizzare graficamente i biglietti in B/N con testi, marchi, e sponsor (senza alcun costo aggiunto).
Particolari accortezze vengono poste nei biglietti che devono essere venduti in prevendita, con l’utilizzo di sistemi di anticontraffazione quali ologrammi stampati a caldo, codici a barre e QR code.

Con il servizio di stampa conto terzi offerto da iTicket gli organizzatori possono gestire eventi:
- con un numero infinito di punti cassa;
- senza necessità di formazione del personale di cassa;
- senza dispendio di ingenti risorse per l’acquisto dei sistemi di biglietteria;
- senza spese per canoni di assistenza software e hardware;
- senza necessità di linea telefonica ADSL;
- senza necessità di corrente elettrica;
- senza problematiche software e hardware;
- senza stress, senza interruzioni e senza file nei momenti di massima affluenza di pubblico.

Il servizio di biglietteria conto terzi offerto da iTicket comprende infatti:
- configurazione organizzatore come da posizione SIAE;
- configurazione locali come da posizione SIAE;
- predisposizione ed invio agli uffici di competenza di tutte le comunicazioni necessarie;
- programmazione dei listini e degli eventi;
- emissione e stampa dei titoli d'accesso;
- confezionamento dei titoli ed abbonamenti in pratici blocchetti numerati;
- spedizione in 24/48 ore tramite corriere espresso;
- servizio di annullamento gratuito per eventuali invenduti;
- generazione dei resoconti fiscali SIAE di C1, C2.

Unico adempimento per l’organizzatore: richiedere il permesso all’ufficio SIAE di competenza.

Altra particolarità della iTicket è la sua Personal Area, riservata ad ogni Organizzatore.
Un comodissimo strumento di lavoro, implementato sin dal 2004, che permette una continua ed aggiornata interazione tra i differenti soggetti interessati dall’attività di biglietteria:
1) La ITICKET;
2) L’ORGANIZZATORE;
3) L’UFFICIO SIAE competente per territorio.

Ciascun soggetto autorizzato riceve, tramite email, personali credenziali d’accesso (username & password) con le quali in qualsiasi momento ha la possibilità di accedere alla sua area personale per poi visualizzare tutti i documenti relativi ai biglietti ed agli abbonamenti emessi, venduti ed annullati:
1) C1 riepilogo mensile per evento iniziale (C1 di carico);
2) SUPPORTO distinta analitica dei titoli emessi;
3) CARICO documento sintetico di carico dei biglietti;
4) RPM riepilogo mensile per evento (C1 definitivo);
5) modello C2 (qualora vengano emessi abbonamenti).
I documenti sono tutti pubblicati in formato PDF, permettendo, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, di visualizzarli semplicemente a video, stamparli con la propria stampante o salvarli sul proprio PC.

Per permettere all’organizzatore di adempiere ai pagamenti presso gli uffici SIAE la società iTicket,
dopo aver provveduto nei cinque giorni utili all’annullamento dei titoli rimasti invenduti,
produce e pubblica sull’area personale riservata all’organizzatore, il modello C1 DEFINITIVO, documento nel quale sono indicati i proventi relativi ai titoli d’accesso venduti in ciascuna data della manifestazione.

Si sottolinea che i biglietti che rimangono invenduti possono essere annullati ENTRO e NON OLTRE il quinto giorno successivo alla data di svolgimento della manifestazione cui si riferiscono, e dovranno essere riconsegnati integri al titolare del sistema (iTicket) la quale provvederà alla conservazione degli stessi per 5 anni a disposizione delle autorità preposte al loro controllo.

Nei casi di prestampa il legislatore impone la presenza di un “TERZO SOGGETTO” incaricato della vendita materiale dei biglietti. Questa figura è richiesta nei casi in cui il biglietto venga emesso in un momento anteriore rispetto a quello in cui il biglietto viene effettivamente venduto allo spettatore. Come si evince dalla circolare ministeriale 165/E del 7/9/2000, del Ministero delle Finanze richiama il contenuto del DM 13/7/2000 (artt. 3 e 6) e precisa che (i titoli di accesso possono essere emessi anteriormente al pagamento del corrispettivo solo nel caso in cui siano consegnati dall’emittente ad un terzo per la successiva distribuzione; in tal caso i titoli devono indicare la dicitura: “emesso per la vendita da parte di” con l’indicazione dei dati identificativi del terzo, che provvede alla sua distribuzione.) Il “TERZO SOGGETTO” risulta prestare un “servizio” di vendita di biglietti all’organizzatore durante la manifestazione o, in caso di prevendita, prima della manifestazione. Si parla infatti di “emissione in prestampa per la successiva vendita da parte di terzi”. Si precisa inoltro che, per quanto concerne gli incassi ed i proventi derivanti dalla vendita dei biglietti, la normativa vigente prevede vadano sempre e comunque imputati all’organizzatore della manifestazione (e non al terzo).

La iTicket informa che ad oggi i “voucher” o “prevendite tipografiche” – utilizzati nel passato a scopo di prevendita - non sono più. Non è più possibile dunque, vendere biglietti non fiscali in prevendita per poi sostituirli all’ingresso della manifestazione con regolari titoli d’ingresso SIAE. Si precisa inoltre che i voucher possono essere distribuiti gratuitamente, attribuendo al possessore il diritto di ritirare alla cassa un regolare biglietto “omaggio”. Tale principio viene ribadito anche dalla risoluzione n. 88/2001 dell’Agenzia delle Entrate (la disciplina risultante dall’art. 74 quater del dpr 633/72, nonché dal regolamento emanato con dpr 544/99 e dal decreto del 13/7/2000, esclude la possibilità di rilasciare all’atto del pagamento del corrispettivo “buoni” per fruire di prestazioni di spettacoli future, con emissione del titolo di accesso solo al momento in cui verrà effettivamente richiesta la prestazione di spettacolo.)

Sono oggi tantissimi i titolari di poli fieristici, discoteche e sale da ballo che, nonostante abbiano già acquistato un sistema di biglietteria automatizzata, preferiscono utilizzare per la certificazione delle loro manifestazioni i biglietti prestampati della iTicket. Utilizzando i nostri biglietti prestampati, si elimineranno le file alle casse e l’impiego di attrezzature informatiche con software dedicati. (La normativa allo stato attuale non impedisce che un soggetto, organizzatore di manifestazioni di spettacolo, ancorché Titolare di Sistema di Biglietteria automatizzata, si avvalga di una vendita per conto terzi e non utilizzi per la medesima manifestazione il proprio Sistema) cit. A. Laportella Responsabile Siae Divisione Servizi – Servizi Erariali Gestione Biglietterie Automatizzate.

I-TICKET
Via Monte Velino, 137
67051 AVEZZANO (AQ)
tel. +39 0863 25 842
fax +39 0863 185 03 71
https://www.iTicket.it

Per ricevere informazioni di carattere generale scrivere a:
info@i-ticket.it